ORD N. 14/17 ​DEL 11/07/2017DEROGA AI LIMITI ACUSTICI PER LO SVOLGIMENTO DELLA MANIFESTAZIONE “NOTTE BIANCA 2017”

ORD N. 14/17 ​DEL 11/07/2017

DEROGA AI LIMITI ACUSTICI PER LO SVOLGIMENTO DELLA MANIFESTAZIONE “NOTTE BIANCA 2017”

 

IL SINDACO

 

PREMESSO che in occasione della “Notte Bianca 2017”, che avrà luogo il 15 luglio 2017 verranno organizzati, come da tradizione, una serie di spettacoli aggregativi, che si svolgeranno nel centro cittadino;

 

CONSIDERATO che tali iniziative richiameranno, presumibilmente, l’afflusso di una notevole quantità di cittadini e di turisti e che tale afflusso di potrebbe costituire anche una causa oggettiva di disturbo e disagio per i cittadini residenti nelle aree interessate, particolarmente nelle ore serali e notturne;

 

DATO ATTO, della necessità di procedere, in considerazione delle esigenze di pubblico interesse e di ordine pubblico, all’adozione di un provvedimento di deroga rispetto ai limiti acustici previsti dal regolamento acustico comunale per l’attuazione del piano di classificazione acustica;

 

RICHIAMATA la Deliberazione di Consiglio Comunale n. 41 del 25-11-2008 con cui è stato adottato il Regolamento acustico comunale per l’attuazione del piano di classificazione acustica , ai sensi della Legge 447/1995, della L.R. 52/2000;

 

VISTA la legge quadro in materia di inquinamento acustico n. 447/1995;

 

VISTO il D.P.C.M. n. 215 del 16 aprile 1999 “Regolamento recante norme per la determinazione dei requisiti acustici delle sorgenti sonore nei luoghi di intrattenimento danzante e di pubblico spettacolo e nei pubblici esercizi”;

 

VISTO il D.P.C.M. 14/11/1997 art. 6 comma 1 lettera h) che stabilisce essere di competenza dei comuni: “h) l’autorizzazione, anche in deroga ai valori limite di cui all’articolo 2, comma 3, per lo svolgimento di attività temporanee e di manifestazioni in luogo pubblico o aperto al pubblico e per spettacoli a carattere temporaneo ovvero mobile, nel rispetto delle prescrizioni indicate dal comune stesso.”;
VISTA la L. R. 20/10/2000 n. 52 art. 9 che stabilisce:

1. “I cantieri, nonché le attività all’aperto, gli spettacoli o le manifestazioni in luogo pubblico o aperto al pubblico, che possono originare rumore o comportano l’impiego di macchinari o impianti rumorosi e hanno carattere temporaneo o stagionale o provvisorio, sono oggetto di deroga, compatibilmente con quanto stabilito con le disposizioni regionali di cui all’articolo 3, comma 3, lettera b) e dai regolamenti comunali di cui all’articolo 5, comma 5, lettera c).

2. L’autorizzazione e’ rilasciata dal comune con l’indicazione dei limiti temporali della deroga e delle prescrizioni atte a ridurre al minimo il disturbo.”;

 

VISTO l’art. 9 del T.U.L.P.S. ove si dispone che l’autorità può imporre prescrizioni per motivi di pubblico interesse;

 

VISTI i poteri di Ordinanza conferiti al Sindaco dall’ l’art. 54 del D.lgs. 18 agosto 2000, n. 267;

 

RILEVATO che la consolidata giurisprudenza legittima il ricorso da parte del Sindaco ad adottare ordinanze in materia di inquinamento acustico;

 

RITENUTO di disporre dalle 19.00 alle 01.00 per tutta la durata della manifestazione “Notte Bianca 2017”, la deroga alle emissioni sonore all’esterno, del concentrico cittadino, rispetto al limite fissato, dal regolamento acustico comunale per l’attuazione del piano di classificazione acustico comunale, che dovranno comunque essere contenute nel limite del possibile al fine di non arrecare particolare disturbo alla quiete pubblica;

 

DISPONE

 

1) La deroga dalle 19.00 alle 01.00 per tutta la durata della manifestazione “Notte Bianca 2017”, alle emissioni sonore all’esterno, nel concentrico cittadino , rispetto al limite fissato dal regolamento e dal piano acustico comunale;

 

ORDINA

 

1) che le emissioni sonore, seppur derogate, dovranno comunque essere contenute nel limite del possibile al fine di non arrecare particolare disturbo alla quiete pubblica.

2) Che per le violazioni delle disposizioni della presente ordinanza, sarà applica la sanzione amministrativa relativa all’inottemperanza delle ordinanze sindacali.

 

DEMANDA

 

che la presente ordinanza sia trasmessa a:

– alla Polizia Municipale;

– alla Stazione Carabinieri;

– al Prefetto;

– agli esercizi commerciali e di somministrazione.

 

 

INFORMA

 

Avverso la presente ordinanza è ammessa proposizione di ricorso giurisdizionale avanti al Tribunale Amministrativo Regionale competente per territorio, ovvero ricorso straordinario al Capo dello Stato ai sensi del Decreto del Presidente della Repubblica 24/11/71 n. 1199, rispettivamente entro 60 e 120 giorni dalla data di notifica del presente atto.

 

IL SINDACO

Mario RONCO