Regione Piemonte - Città Metropolitana di Torino
Seguici su:

Servizi ai cittadini

Permesso di costruire

Scheda: Permesso di Costruire (PdC) Dal 04/11/2019 le istanze di Permesso di Costruire e Accertamento di Conformità dovranno essere presentate con la apposita modulistica proposta nel servizio Mude. La modulistica allegata si dovrà utilizzare solamente per la presentazione di pratiche cartacee in Variante rispetto a quelle depositate antecedentemente al 04/11/2019. Che cos’è? E' l'atto amministrativo con cui l'autorità comunale consente lo svolgimento di attività comportanti trasformazioni urbanistiche ed edilizie nel rispetto della legge, degli strumenti di pianificazione urbanistica e dei regolamenti vigenti. Chi deve richiederlo? La richiesta dovrà essere presentata dal proprietario dell'immobile o da chi abbia titolo per richiederlo. Il permesso di costruire è rilasciato al proprietario dell’immobile o a chi abbia titolo per richiederlo, è trasferibile, insieme all’immobile, ai successori o aventi causa. Esso non incide sulla titolarità della proprietà o di altri diritti reali relativi agli immobili realizzati per effetto del suo rilascio. E’ irrevocabile ed è oneroso. A cosa serve? Sono soggette a Permesso di Costruire – PDC – (art.10 del D.P.R.380/’01): a) gli interventi di nuova costruzione; b) gli interventi di ristrutturazione urbanistica; c) gli interventi di ristrutturazione edilizia che portino ad un organismo edilizio in tutto o in parte diverso dal precedente e che comportino modifiche della volumetria complessiva degli edifici o dei prospetti, ovvero che, limitatamente agli immobili compresi nelle zone di centro storico o assimilate come alcune borgate, comportino mutamenti della destinazione d’uso, nonché gli interventi che comportino modificazioni della sagoma di immobili sottoposti a vincoli ai sensi del Codice dei beni culturali e del paesaggio Tempi di rilascio Le richieste di permesso di costruire sono registrata secondo l'ordine di arrivo al protocollo generale ed assegnate ad un istruttore Responsabile del Procedimento che svolgerà l'istruttoria nei modi e nei tempi previsti dal D.P.R. 380/2001. Le pratiche relative alle attività produttive ai sensi del D.P.R. n. 447/1998 e D.P.R. n. 440/2000 e s.m.i. devono essere avviate attraverso lo "sportello unico per le attività produttive" istituito presso la Comunità Montana Via Trattenero 15 Bussoleno (S.U.A.P.) Il Responsabile del Procedimento cura l'istruttoria, acquisisce, avvalendosi dello Sportello Unico, i seguenti pareri eventualmente necessari per il tipo di intervento da autorizzare: Il Responsabile del Procedimento formula una proposta di provvedimento corredata da una relazione contenente la qualificazione tecnico-giuridica dell'intervento ed una valutazione sulla conformità del progetto alle prescrizioni urbanistiche ed edilizie vigenti ed acquisisce il parere della Commissione Edilizia Comunale nei termini stabiliti dall'art. 20, comma 3, del D.P.R. 380/2001. Sulla base del parere favorevole di quest'ultima, lo Sportello unico per l'edilizia, ai sensi dell'art. 16 del D.P.R. 380/2001, procede alla determinazione degli oneri di urbanizzazione, del costo di costruzione e delle eventuali monetizzazioni. Il permesso di costruire viene rilasciato dal Responsabile del Servizio Tecnico con formale atto amministrativo, subordinato alla corresponsione del contributo di costruzione, in conformità a quanto stabilito dal D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 e la sua validità è subordinata all'adempimento degli obblighi imposti nell'atto amministrativo. Costi  1) Marca da bollo da 16,00 euro da apporre sulla Domanda; 2) Al rilascio marca da bollo da 16,00 euro da apporre sul Permesso più marca da 1 Euro per ogni tavola di progetto; 3) Diritti di segreteria: in relazione al tipo di intervento edilizio (LINK) 4) Oneri di urbanizzazione, Costo di costruzione, monetizzazioni sul controvalore delle aree a servizi e delle aree per capacità edificatoria, diritti di allacciamento alla fognatura: in relazione al tipo di intevento edilizio. Pagamento contributo di costruzione: a) Oneri di urbanizzazione, monetizzazioni sul controvalore delle aree a servizi e delle aree per capacità edificatoria, diritti di allacciamento alla fognatura: in una unica soluzione prima del rilascio del Permesso; E' possibile richiedere la rateizzazione dell'importo degli oneri di urbanizzazione ai sensi dell'art. 47 della L. 457/78 e s.m.i. con presentazione di idonea fidejussione bancaria o polizza cauzionale a garanzia del versamento delle rate. b) Costo di Costruzione in n. 2 rate Modalità di versamento dei diritti di segreteria e oneri Attraverso bonifico bancario intestato alla Tesoreria Comunale di Coazze : UNICREDIT Agenzia di Coazze – IBAN: IT02 A 02008 30400 000000 503846 Oppure presso le Poste Italiane: CCP N. 30797104 .-  a favore del Comune di Coazze – specificando la causale Durata Il permesso di costruire non può avere una durata complessiva superiore a tre anni dall'inizio dei lavori, che devono comunque essere iniziati entro un anno dal rilascio. Può essere concessa una proroga all'ultimazione dei lavori di anni due come previsto dal Decreto del Fare. Qualora nei termini previsti i lavori non siano stati iniziati o ultimati il titolare dovrà richiedere un nuovo permesso per costruire.
Ufficio di competenza:EDILIZIA PRIVATA E URBANISTICA
Allegati: Voltura permesso costruire
Richiesta proroga permesso di costruire
permesso di costruire - modulistica indispensabile
PdC-mod-unico-DAL-16-02-2015